Box doccia: ecco come sceglierlo!

Il box doccia va scelto tenendo conto tanto dell’ampiezza del bagno quanto delle esigenze personali, estetiche e funzionali. Come individuare quello perfetto per la propria idea di bagno? Scoprilo con noi!

La prima cosa da valutare nella scelta della doccia è il piatto doccia stesso, in quanto vincolato allo spazio disponibile. Si passa poi al box doccia vero e proprio – che deve seguire la forma del piatto, e la cui apertura dipende dai centimetri liberi davanti e ai lati. Tocca infine al soffione, che può essere a parete o a soffitto a seconda delle dimensioni della doccia – e del proprio gusto personale!

Il piatto doccia è il passo più facile…

In fase di progetto è bene definire la posizione della doccia nell’ambiente bagno. Sarà quindi sufficiente scegliere quale sagoma potrà avere – quadrata, rettangolare, rotonda, angolare a semicerchio o pentagonale – a seconda dell’ingombro disponibile. In casi complessi o per spazi irregolari, si può ricorrere a modelli in acrilico da tagliare a misura, anche direttamente in opera.

L’altro parametro di cui tenere conto, oltre alla forma, è il bordo del piatto. Si possono prediligere infatti modelli da appoggio, a incasso parziale o a filo pavimento. Uno spunto: quanto più il bordo del piatto doccia scelto è ridotto, tanto più ampio dovrà essere il foro di scarico, per garantire il rapido deflusso dell’acqua!

A questo punto, si può passare al box doccia vero e proprio!

A una o più ante, a battente (meglio verso l’esterno per sicurezza), scorrevole oppure a libro (verso l’interno per limitare lo sgocciolamento nel bagno!),…
La possibilità di scelta è ampia, e tutte le alternative hanno soluzioni progettuali egualmente comode. Le ante a libro sono forse le uniche a necessitare di uno spazio maggiore per il comfort, perché raccogliendosi lateralmente riducono leggermente il passaggio.

In ogni caso, servono misure esatte. Esistono soluzioni impeccabili ed efficienti per tenuta e durata, e tutte consentono scelte diversificate. Dai sistemi di pareti modulari alle docce multifunzione, i box doccia permettono di creare soluzioni completamente personalizzate, in armonia con la casa e con la propria idea di bagno perfetto!

Per quanto riguarda la scelta del soffione…

…le tipologie principali sono la doccetta con tubo flessibile e il soffione fisso, a parete o a soffitto a seconda del modello. Alcune tipologie richiedono l’installazione con un controsoffitto, pertanto si consiglia di valutare attentamente le modalità di montaggio in fase preliminare di ristrutturazione per non dover ripetere passaggi!

L’evoluzione del design e della progettazione dei box doccia negli anni si è focalizzata soprattutto su alcuni aspetti: la funzione, lo spazio e gli stili di vita. Dal bagno come luogo della mera igiene personale, la sala da bagno si è evoluta come spazio privilegiato dove dedicarsi alla cura del corpo. La cabina doccia, da “sanitario” a singola funzione confinata nell’area bagno, ha acquisito identità e personalizzazione tali da renderla oggetto da mostrare come elemento di design.

Per vedere con i vostri occhi le ultime novità in fatto di design e per scegliere il box doccia più adatto alle vostre esigenze, vi aspettiamo presso il nostro showroom a Trebbo di Reno (BO). Contattateci per un appuntamento!

© 2018 La Ceramica – Gruppo Iris - Via Corticella, 46 – Trebbo di Reno – Castel Maggiore (Bo) - Email: info@laceramicabo.it - Tel. 051 4178611 - Fax. 051 700471 - C.F. 03141620371 - P.I. 00598631208 - Privacy e cookie